top of page

CAPITOLO 8

Aggiornamento: 30 apr 2021

DATA, 17/09/2264



Su Vulcano. Alla fine mi hanno portata sul mio pianeta e ciò che si è scoperto, come causa del mio malessere, è stata la fusione mentale con la figura di mio padre, fatta apparire da Enowill. Non si è trattato del Katra, ciò che mi è stato trasferito, ma i ricordi della mia mente, portati dal livello inconscio a conscio e ciò mi ha fatto stare molto male.


Ora, sto guardando le stelle che brillano nel cielo, sento le mie emozioni...

Emozioni in un mondo logico, che cosa illogica...


Decido di non fermarmi troppo su certe riflessioni e prendo un velivolo. Me ne andrò al Distretto Mercantile, almeno là, mi siederò ad un tavolo dei tanti locali e ordinerò da bere.


 

La musica, le luci, le persone mi passano accanto, ma io non me ne accorgo o forse non voglio neanche accorgersene. Tra le mani un bicchiere me le raffredda e mi scalda la gola, ma non i pensieri... loro vagano... ma io sono qui, seduta al tavolo con un bicchiere freddo fra le mani...


Sono sulla spiaggia del lago Yuron, nelle sue acque le stelle e T'Khut si riflettono. Il silenzio è interrotto solo dalle onde che placide si stendono sulla spiaggia.


Sdraiata con lo sguardo rivolto al cielo sto cercando di capire come lasciare questo pianeta, vorrei poter prendere in prestito una nave passeggeri di quelle veloci e raggiungere l'Enterprise!


Ma fuggire è davvero una soluzione?

Su questo pianeta ci dovrò tornare, come posso fuggire con una nave che poi verrebbe rintracciata... ed i miei genitori? Per fuggire non ci dovrebbero essere legami, ma qui ci sono. Fuggire non è una buona soluzione.


Potrei però, provare a discutere con mio padre, potrei oppormi con tutte le mie forze e forse sarebbe lui a farmi tornare sull'Enterprise anche se vorrebbe dire, rompere completamente il rapporto con lui. Per 18 anni non ha parlato con Spock e nulla gli impedirebbe di fare altrettanto con me.


Perché temo tanto i Signori di Vulcano, chiamati anche i maestri del Kolinahr? Di che cosa ho realmente paura? Ma, so bene di cos'ho paura! Ho paura di perdere i ricordi, le emozioni, quel poco che ancora mi lega alla mia vera famiglia! Io non posso accettare il Kolinahr perché NON VOGLIO perdere una parte di me!!!


O fuggo o discusto con mio padre, se scelgo la seconda opzione posso già immaginare le conseguenze...


Cosa devo fare?

Perché non mi accettano come sono?!


Le stelle e T'Khut illuminano l'IDIC che ho in mano, lo stringo nel palmo. Alzo gli occhi al cielo e la vista mi si appanna, la gola mi si stringe, le dita stringono ancora più forte l'IDIC.


T'Khut!



13 visualizzazioni3 commenti

Post recenti

Mostra tutti

3 Comments


rita.capalvo
rita.capalvo
May 16, 2021

Come scrivi bene. Semplice, leggero, intricante.........

S

Like
T'Ile cha Sarek
T'Ile cha Sarek
Dec 18, 2021
Replying to

Grazie ☺️

Like
bottom of page